Informazioni sul Post

Informazioni Autore

Articolo

DOVE VA M2O?

C’era una volta una radio (dalla quale fui anche intervistato per un sondaggio estivo alla stazione Termini, ma questo è un semplice ricordo personale da scartare), quella era Italia Radio, emittente nell’orbita del PDS. Fu acquistata dal Gruppo Espresso, lasciata incenerire per qualche anno e poi, il 21 ottobre 2002 come la Fenice dalle proprie ceneri, rinata come M2o. Ci apprestiamo dunque a festeggiarne i dieci anni di vita e per l’occasione le candeline verranno spente in pompa magna il 20 ottobre prossimo a Roma e a Milano il 7 novembre successivo. Nel frattempo cosa è successo a M2o in questi anni e, più in generale, cosa è accaduto alla radiofonia privata italiana? M2o è nata e cresciuta essenzialmente come radio musicale, pompando nell’etere dance, elettronica, techno, house, black e hip-hop. Insomma fu da subito un’emittente riconoscibile, zero speaker o quasi, con cui divennero familiari dj come Remondini, Molinaro, Provenzano, fino all’arrivo di Gigi D’Agostino. Grosso modo questo accadeva fra il 2002 e il 2006 con gradimento del pubblico più giovane, ma anche di quello più adulto, nostalgico di quella dance che i network avevano via via abbandonato a partire dalla metà degli anni Novanta (esempi su tutti, Deejay e Radio Italia Network per sopraggiunta scomparsa). Si arrivò così all’anno 2007, quando la direzione artistica giunse nelle plenipotenziarie mani di Linus, che in quegli anni diresse contemporaneamente le tre emittenti Elemedia. Ci fu un ricambio, peraltro necessario, di alcuni programmi e la novità di aprire i microfoni alle dirette e agli speaker. Fu un punto di non ritorno. Tra i primi conduttori, Leandro da Silva (che aveva vinto la selezione di “Deejay Ti Vuole”, uno degli ultimi appuntamenti in cui ascoltammo insieme Albertino e Giuseppe) con cui si inaugurava così la trasmigrazione da Deejay a M2o: Prezioso, Molella, Lauretta (da quest’anno a 105), Gabry Ponte. Erano stagioni in cui gli ascolti crescevano, e con merito direi, perché l’emittente acquisì i diritti per le performance di grandi dj internazionali, quali Tiesto, Armin van Buuren, David Guetta, Benny Benassi, Paul van Dyk. Nell’ultimo biennio la direzione, nel frattempo tornata nelle mani di Fabrizio Tamburini, ha cercato di livellare le scelte editoriali sull’impronta delle altre emittenti del gruppo e in generale di quelle private. Rispetto alle origini c’è più spazio per i programmi “parlati”, in sintonia probabilmente con l’aumento del target fino ai 34 anni e anche forse per adeguarsi alla massificazione della radiofonia privata. Figlio del cambiamento, da lunedì 24 settembre M2o accoglie il nuovo programma (dalle 18 alle 20) con Selvaggia Lucarelli e Alessandro Lippi sui fatti di cronaca, di costume e di politica e con l’interazione degli ormai indispensabili social network. Gli ultimi dati Eurisko hanno decretato per m2o il raggiungimento della soglia di ben 1.667.000 ascoltatori nel giorno medio, miglior risultato della sua storia. Nonostante ciò bisogna chiedersi: cosa vuol fare m2o, vendere la propria anima come Dorian Gray per cercare di apparire ancora giovane? Eppure di buoni tentativi non mancano all’interno della radio. Mi riferisco al programma “A qualcuno piace presto” con Leandro da Silva e la sua crew (e dotato di un autore, Glauco di Mambro) o alla bella voce di Carlotta, esempi di giusto mix tra musica e conduzione, senza perdere l’impronta “M2o”. Evidentemente non basta perché dietro i successi aumentano anche gli interessi commerciali. Questo ci porta alla seconda riflessione, che qui non può e non vuole essere né esaustiva né definitiva. Nel corso degli ultimi anni quasi tutte le radio private tendono ad assomigliarsi, appiattendosi su medesime scelte musicali e con programmi che, nella maggior parte dei casi, rifriggono la stessa aria. Non voglio credere che si tratti di una scelta consapevole ma le radio private, fatte le debite distinzioni, non sembrano più avere quello spirito sperimentale per cui si sono istituite. So di poter peccare di generalizzazione, ma in alcuni momenti ho l’impressione che il girare la manopola delle frequenze sia più un atto abitudinario che di ricerca. Spero di sbagliarmi, ma percepisco un po’ di stanchezza e poca fantasia nel e dell’etere. Per m2o infatti il motto storico potrebbe non essere più “musica allo stato puro”. Alla fine comunque auguriamo a M2o di crescere ancora e di regalarci per tanto tempo un “risveglio muscolare”.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Tags: ,

46 Risposte a “DOVE VA M2O?”

  1. asterix183 #

    La Carlotta ci si fa riferimento è la moglie del plenipotenziario zio?

    26/09/2012 alle 19:48
  2. RedazioneRSC #

    No Asterix…

    26/09/2012 alle 19:51
  3. aleatti79 #

    no si tratta id carlkotta cellamar ex kiss kiss capital one o one

    26/09/2012 alle 20:02
  4. Daniele #

    Partendo dalla fine di questo articolo, m2o ha praticamente abbandonato il claim “musica allo stato puro” facendosi più volte riconoscere nelle ultime settimane come “m2o radio” (la parola “radio”, a proposito, diventerà parte integrante del nuovo logo come si può già intravedere dalle foto diffuse per la presentazione de “La fine del mondo”). Cominciai a seguire m2o proprio dal “work in progress” degli inizi del 2002 per puro caso (e c’ho pure una registrazione di un mixato targato “Tribe” con il segnale orario originario!). Credo tuttavia che il miglior periodo sia quello degli ultimi due anni grazie al passaggio alla parte parlata, processo che era indubbiamente indispensabile, sia per una questione di intrattenimento verso il pubblico, sia per limitare uno spazio che, musicalmente parlando, sarebbe stato meno selettivo nei confronti della musica (quante canzoni del periodo 2003-07 sono state mandate in onda e che risentite oggi ci provocano un certo “imbarazzo”- come non citare il fenomeno della “italodance”?). Inoltre il parlato ha consentito di fidelizzare meglio il pubblico grazie alla rimozione di segmenti musicali troppo diversi fra loro: ogni ora, o quasi e comunque almeno fino al 2009 se non ricordo male, c’era un dj diverso che proponeva la propria selezione e che, molto spesso, reclamizzava i propri prodotti (pratica disdicevole a mio parere; quella di Gabry Ponte era praticamente la vetrina della sua etichetta).
    Fortunatamente, le aree musicali “specifiche” non sono del tutto scomparse ma ritengo che oggi si sia trovato un buon equilibrio.
    Spero che m2o limi nel tempo il suo format senza grossi stravolgimenti: non vorrei ritrovarmi, tra dieci anni, a commentare un’eventuale sparizione della musica dance e affini perché, in quel caso, ci ritroveremmo con un film già visto.
    PS: su Carlotta non sono d’accordo. L’ho ascoltata più volte e credo che si possa bollare come una speaker “tampone” visto che ultimamente alternava, alla rotazione musicale, interventi inutili e che venivano spesso tagliati.

    26/09/2012 alle 20:36
  5. cloe' #

    Penso che la direzione sia giusta un buon mix tra radio parlata e musicale. Non credo che buon esempio sia il programma mattutino (10di loro fra un po’)per non far rider nessuno….e sicuro non e’una novita’ne’propone essendo in tanti contenuti degni di rappresentar quella fascia inf mi sa che nei dati pubblicati non spicchino tantissimo. La radio
    In ogni caso ritengo sia una buona realta’e l unica dance come network.

    27/09/2012 alle 01:08
  6. Giancarlo #

    Preferivo la m2o-musica allo stato puro. Ricordo a chi ha la memoria corta che nacque così e all’inizio (causa anche la morte di RIN o meglio della più bella Italia Network) era una bomba di radio. Solo musica e spot, niente di più e comunque raggiunse subito oltre il milione di ascoltatori. La m2o attuale è uguale a tante altre radio, sta cercando di fare quello che DeeJay non riesce a fare più (cioè fidelizzare il pubblico giovane che però non è molto soddisfatto, ve lo garantisco, dell’attuale m2o). Questa scelta editoriale mi ricorda un altra fatta in casa Italia Network diventata RIN parlata e cantata e dove la dance non era più protagonista, sappiamo la fine che ha fatto!!

    27/09/2012 alle 11:15
  7. RedazioneRSC #

    Giancarlo il perchè lo sai bene. I tuoi giudizi negativi su persone non interessano a nessuno. Può andar bene come spiegazione?

    27/09/2012 alle 11:21
  8. daniele #

    radio italia network in origine era un’altra cosa. musica dance raffinata ma che virava al pop di qualità. m2o ha sempre messo musica di m…. prettamente da disco pesante e più assomigliante a tam tam network. mai sopportata. l’avvio di programmi parlati non è male ma se la musica continua ad essere quella uffffffffffffffffff

    27/09/2012 alle 11:38
  9. Giulio #

    Penso che in questi anni m2o sia stata una grande realtà nonostante (da quel che so)i pochissimi mezzi a disposizione e le frequenze quasi di una radio regionale. Per quanto riguarda il programma del mattino penso siano meglio di tanti altri morning shows. Rispondo a Cioè# dicendo che pecca un po’ di presunzione dicendo che non fa ridere nessuno. So per certo che non è così, e conosco tanta gente molto divertita da quel programma; potresti al massimo dire: ‘a me non fa ridere!’
    Dal momento poi che sono in possesso dei dati radiofonici da un bel po’ di anni ti posso portare dei dati oggettivi. Negli ultimi rilevamenti della ormai defunta ‘audiradio’ quella fascia mattutina di m2o arrivava ad un massimo di 80 mila ascoltatori. L’enorme crescita di m2o è quindi in gran parte grazie soprattutto ai programmi del mattino. Nella fascia 8-9 ‘A qualcuno piace presto’ ha fatto segnare 240 mila con un trend di crescita nei quarti d’ora di +400%. M2o da sempre è stata una radio ascoltata nelle fasce pomeridiane e serali e mi sembra che invece proprio grazie al Morning Show e al programma di Mariolina Simone questa tendenza stia cambiando rotta, tanto è che la differenza fra gli ascolti mattutini e quelli pomeridiani si è assottigliata radicalmente.
    Capisco che non avendo dei dati a portata di mano tu possa fare dei giudizi un po’ superficiali ma mi sembrava giusto dare merito allo sforzo della radio di potenziare una così importante fascia della radiofonia.

    27/09/2012 alle 12:05
  10. *Cristina33 #

    Innanzitutto complimenti per l’articolo, molto ben fatto!!! prima non ascoltavo m2o, ho iniziato a farlo con “A Qualcuno Piace Presto” e devo dire che lo trovo il miglior programma del mattino nella radio italiana: divertentissimo ma non volgare, con molto ritmo ma allo stesso tempo pieno di contenuti…. Lo ascolto tutte le mattine, oramai è diventato rito!!!! Baci

    27/09/2012 alle 13:36
  11. djmarkos #

    è giusto che anche su m2o ci sia qualche cambiamento..dopo 10 anni!! solo gli ignoranti non cambiano mai!! e se il cambiamento è dato da un programma di due ore,dalle 18 alle 20,non è un problema, perchè gli ascoltatori di sempre in 10 anni crescono!!! i programmi di molella,prezioso,joe t vannelli e tutto il resto si ascoltano solo su m20..perciò avanti cosiì ;)

    27/09/2012 alle 14:18
  12. Lily #

    Grandi quelli di AQPP!!! Sono riusciti a famri abbandonare i “conigli” di Radio2 :) Pippo e Leandro per me sono uno spasso! mi fanno ammazzare dalle risate!!! I Pippo con i suoi personaggi! Leandro con le sue botte! ;) Peccato che riesca a sentirli solo fino alle 9 perché poi sono a lavoro!!! Non si può spostare il programma al tardo pomeriggio??? Grande M2o per aver creato questo programma!!!

    27/09/2012 alle 15:04
  13. Paul #

    A me m2o va piacendo sempre di più, questa estate l’ho preferita più volte a radio deejay. A me piace molto la musica che passano, in quanto agli speaker molti sono gradevoli (tipo Aleandro Da Silva, Mariolina ecc), anche se è evidente che mirano ad un target molto giovanile. E comunque, anche se non sono più un ragazzino, ripeto, m2o a me piace. Spero solo che non cambi molto.

    27/09/2012 alle 15:10
  14. Giancarlo #

    Mi dispiace non sono soddisfatto. Resto della mia idea. Leggo spesso qui giudizi negativi su altre persone ma vengono pubblicati. Grazie.
    Ognuno per la sua strada e con le sue idee!

    27/09/2012 alle 16:29
  15. Giancarlo #

    Ripeto
    Di radio parlate ce ne sono anche troppe. Non abbiama bisogno di un altro Morning show anche se ben fatto, lo ammetto ne esistono almeno 20.
    Ci sarà un editore coraggioso ad intraprendere permanentemente la strada del Network Dance Station All music, come ne è pieno l’etere statunitense?
    Beh, forse l’Italia non è pronta.
    poi ricordo a dj markos# che anche 105 il venerdi e sabato ha i suoi DJ show, uno tra tutti David Guetta in esclusiva!

    27/09/2012 alle 16:40
  16. La Laury #

    Io credo di aver cominciato ad ascoltare M2o dal momento in cui ho ascoltato per la prima volta Leandro e Pippo su AQPP.. è tutto merito loro perchè sono riusciti a creare un’atmosfera diversa da tutte le altre trasmissioni.. coinvolgendo tutti gli AQPiPini all’interno del gruppo :) .
    Da una puntata ascoltata quasi per caso.. sono passata all’ascolto continuo del programma e pian pianino ad ascoltare anche altro.
    Leandro da Silva, Pippo LoRusso, Simone Girasole e Glauco di Mambro, assieme a tutta la crew coinvolta nel programma sono riuscita a cambiarmi ogni giorno la giornata soprattutto quelle nere.. la musica è sempre quella giusta e gli Speakers numeri uno li abbiamo solo Noi di AQPP!! :)

    M2o Grazie di averCi donato AQPP!!

    Un salutone a tutti gli AQPiPini!!!

    27/09/2012 alle 16:49
  17. RedazioneRSC #

    E no Giancarlo, i tuoi erano ben altro che giudizi…come dire: offese gratuite? Ecco…

    27/09/2012 alle 16:51
  18. cloe #

    Rispondo a Giulio. …i dati non vengono + rilevati da Audiradio ma attualmente son fatti, dopo 2 anni dall’ultimo rilevamento ,da Radio monitor; sicuro scrivo per me e non per altri quindi il giudizio è sempre soggettivo…di conseguenza anche il tuo immagino….ripeto per quanti sono, il prodotto potrebbe essere migliore..ma se a te piace…benissimo!!!
    I dati attualmente usciti e pubblicati proprio dallo stesso sito….eseguiti da radiomonitor, non portano dei risultati eccellenti per quel programma rispetto ad altri nella stessa fascia e semmai nemmeno tanto eccellenti rispetto ad altre fasce all’interno della stessa radio, facendolo risultare (come scrive uno della redazione) come il programma che è un buon esempio per la crescita della radio M2o e invece il merito è generico in quanto son cambiati e innovati diversi programmi……poi ripeto se a te piace…benissimo ognuno esprime un giudizio sicuro quello che dici tu o quello che scrive la persona dell’articolo è un parere come del resto il mio….

    27/09/2012 alle 17:35
  19. cloe #

    Rispondendo sempre a Giulio……Inoltre gli ultimi dati audiradio si riferivamo a due anni e non c’era a qualcuno piace presto ma Leandro da silva da solo e a seguire nelle passate stagioni c’era Mena Meno con Dino brown e solo successivamente seguito da Mariolina simone. Quelli usciti a Luglio non mettono maggiormente in evidenza i risultati della mattina con a qualcuno piace presto ma nella mattina l’incidenza maggiore arriva con il programma di Mariolina poi il resto dei maggiori ascolti sono nel pomeriggio con il Provenzano dj show w Dualcore ….
    Questo per dire che era meglio Leandro da solo…e non con tutta sta squadra il risultato non è stato migliorato sicuramente.

    27/09/2012 alle 17:46
  20. djmarkos #

    ah si radio 105? ha anche bob sinclar in esclusiva..peccato che l’aveva anche deejay 6 anni fa in esclusiva..ah 105? che ha messo fabiola nello stesso orario di albertino? che ha messo la replica dello zoo il sabato sera alle 20 nello stesso orario di ciao belli? che nel 2004 cancellò disco mania mix un mese dopo che scomparve la dj parade?? che quando il claim di deejay era “one nation one station one world”.. un paio di anni dopo a 105 sentiamo “one radio one world” ?? :D ma non c’è nessuno che sa rischiare o devono per forza copiare?? :D
    nel mondo di oggi dove internet sta letteralmente uccidendo la musica nessuno potrà fare una radio senza speaker!!
    con la differenza che gli ascoltatori fedeli di m2o saranno cresciuti dal 2002 no? non ascoltano musica 24 ore su 24..avranno anche il diritto di interagire con i loro djs preferiti?? molella è bravissimo a presentare e ad interagire e non me lo sarei mai aspettato conoscendolo solo come producer!! in più come dici giancarlo david guetta fa il suo dj set su 105,ma la musica che mette è sempre quella,la stessa che mettono il venerdi e il sabato notte in rotazione a deejay, mentre su m2o il djs internazionali propongono solo novità,non le canzoni commerciali già in rotazione in tutte le radio del mondo!! questa si chiama esclusiva!!!!!!!!

    27/09/2012 alle 18:38
  21. GianCarlo #

    @djmarkos
    Ripeterò fino a stancarmi che non sono tifoso di una squadra radiofonica(lo stesso non si può dire di te), cerco solo di analizzare l’offerta radiofonica attualmente vigente in Italia. Ti assicuro che è demoralizzante confrontandola con altre realtà mondiali.Però, però alcune puntualizzazioni al tuo ultimo commento vanno fatte:
    1) non so quanti anni hai, ma certamente non saprai che il claim di 105 “one radio one world” è più vecchio del “one nation one station” di Deejay e fu ritirato dall’allora Rete105 proprio perchè copiato dalla nascente Deejay che doveva in tutti i modi far concorrenza e rubare ascoltatori alla più ascoltata d’italia 105. Ora lo sai.
    2)da qui poi ad accusare 105 di aver fatto semplicemente concorrenza ad una Deejay moribonda, non in grado di rinnovarsi e vulnerabile a tutte le fasce orarie dimostra la tua imparzialità!
    3) quanto ad m2o gli ascoltatori del 2000 saranno anche cresciuti, ma ne saranno nati altri nel frattempo? Una radio non deve essere la mamma di una sola generazione che muore quando muore il proprio figlio (vedasi la fine che sta facendo Deejay) ma cercare di carpire sempre pubblico nuovo in relazione al proprio Target d’ispirazione. E come se Radio Maria tutto ad un tratto iniziasse a parlare di gossip e mandare in onda musica pop solo perchè la generazione che la segue si è estinta o quasi!!!!

    27/09/2012 alle 21:58
  22. Giulio #

    #Cioè…perdonami ma non riesco a seguire il tuo ragionamento sugli ascolti. Comunque ho capito che non ti piace e rispetto la tua opinione :D

    27/09/2012 alle 23:27
  23. Stefano #

    Mi sembrava strano che, in questa discussione, non fosse stata ancora criticata Radio 105… bene bene

    28/09/2012 alle 08:22
  24. MARIO #

    BRAVIIIIIIIIIIIII

    28/09/2012 alle 10:45
  25. MARIO #

    BRAVVIIIIIIIIIIIIIIIII

    28/09/2012 alle 10:46
  26. djmarkos #

    ma una radio deve saper innovarsi! e oggi la musica si ascolta solo via internet! e nel web ci sono milioni di web radio di sola musica e m2o se non avesse fatto questi cambi non avrebbe i buoni riscontri che sta ottenendo..

    28/09/2012 alle 10:55
  27. daniele #

    ma carlotta che fine ha fatto? ma sta m2o non mi sembra male alla fine. solo che quando la sento mi viene voglia di ballare e andare in discoteca ahahhahah

    non so contenuti più musica dance la vedo dura….

    28/09/2012 alle 19:18
  28. Francesco #

    I bei tempi dell’hardstyle di Zero DB e di Hardcore Italia

    28/09/2012 alle 20:42
  29. Daniele #

    x daniele: Carlotta andrà in onda solo il sabato dalle 10 alle 13 secondo il palinsesto del sito:
    http://www.m2o.it/m2o/palinsesto?numDayOfWeek=6&tipo=

    28/09/2012 alle 21:48
  30. GianCarlo #

    ma con tutto rispetto per le webradio (ottime ne ascolto anche io qualcuna e mi piacciono) ma in auto come fai? Stai anche li connesso con lo smartphone? ma dai!
    per chi viaggia molto le chiacchiere a volte sono troppe nelle radio italiane e se poi si aggiunge la pubblicità . . . buona notte alla cara vecchia musica . . ! Concordo con francesco ZeroDB era il max alle 14 ! un coraggio editoriale svanito nel tempo.
    però nel lazio, segnatamente prov. di Roma e Latina, ho scoperto una frequenza (92.4) appartenente ad RTL, ma che manda in onda RTL groove (quella del web) 100% musica, niente speaker niente spot. un oasi di Dance. mi sa che qualcuno sta capendo qualcosa, e gli ascolti di RTL iniziano a dimostrarlo!!!

    29/09/2012 alle 00:20
  31. GIOVANNI #

    caro cloe, se non ti piace il programma del mattino non ascoltarlo. io prima sentivo dino brown e grazie a lui ho lasciato m2o per ascoltare altro. era troppo finto, troppo “simpatico” per forza e poi io sono napoletano e sentire uno con l’accento così forte mi dava fastidio. dico questo perché ora da quando ho ascoltato il nuovo programma del mattino sono tornato ad ascoltare m2o e ho scoperto di avere anche tanti amici che lo ascoltano. si può discutere di tante cose, ma il programma a me sembra forte, scorre, si ride, si parla, c’è di tutto e per tutti i gusti. forse se andassero in onda su una radio più forte avrebbero più successo o forse se fossero in una fascia pomeridiana sarebbe ancora meglio visto che su m2o ogni programma del pomeriggio è sempre stato con maggiori ascolti, cose che invece non accade al mattino dove ora i risultati che ho letto su questo sito dicono che sono cresciuti e di molto. sfido chiunque a creare qualcosa di particolare e impegnativo come un morning show che si deve scontrare contro mostri sacri come il trio medusa, il ruggito del coniglio, marco galli di 105 etc…lo sanno tutti infine che m2o è poco più di una radio locale per numero di città in cui si prende quindi io dico che il direttore sta facendo bene con tutti o quasi, perché ad esempio la sera di m2o non si può sentire. vedi m2o party.. per il resto una squadra lotta tutta insieme e gioca per lo stesso risultato . chi non la pensa così ha dei problemi:-)

    29/09/2012 alle 01:09
  32. michelino #

    carissimo giovanni mi sa che di radio capisci poco. ognuno esprime il suo giudizio e allora io dico la mia. lo zoo è meglio di tutti punto e basta. quelli del mattino li ho sentiti qualche volta ma solo perché c’è Pippo Lo Russo cher lavora sempre con Maccio Capatonda. io mi sono divertito anche per le cazzate che dicono perché se senti gli altri sono tutti ingessati e vecchi e lenti. comunque ti dico che capisci poco perché il mattino di m2o fa cagare dalle 7 alle 8 con quel programma delle università che fa scappare un botto di gente!!! al suo posto metterei proprio dino broum che almeno farebbe da traino agli altri. è chiaro? io ascolto lo zoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

    29/09/2012 alle 01:19
  33. Stefano #

    Domanda: qualcuno mi potrebbe spiegare il perchè vennero licenziati Saretta ed Edward quando Linus entrò assumendo la carica di direttore artistico? Visto che Zero Db era un programma parecchio seguito….

    29/09/2012 alle 09:44
  34. daniele #

    grazie daniele, ho appena visto. carlotta è brava e si distingue. la fine del mondo con la lucarelli e lippi non è male affatto, anzi. meglio senza dubbio del duo di deejay, antonini- zerby. beh non l’ho detto prima ma davvero complimenti per l’articolo, ben scritto.

    una radio come m2o che mi mette a palla of monsters and men di brutto la rivaluto eccome…. secondo me m2o deve essere una radio con ritmo, non noiosa, ma con contenuti non pesanti ma neanche scemi. insomma tipo bbc radio 1 e capital fm di londra con un target fino a 30 anni ma che può essere ascoltata anche da più grandi che preferiscono il genere. ma ci riusciamo a fare radio così in Italia?????

    29/09/2012 alle 11:33
  35. daniele #

    sto ascoltando m2o. io me la ricordo molto diversa, davvero inascoltabile, per i miei gusti. ora mi sta piacendo molto. comunque una radio diversa rispetto al resto. complimenti a tamburini.

    segnalo invece lo scadimento continuo di radio deejay….

    01/10/2012 alle 10:34
  36. Andrea #

    @GianCarlo sicuro che sui 92.4 c’è RTL 102.5 Groove? Io mi sono sintonizzato stanotte verso l’una e sentivo RTL 102.5 normale, quella che si può ascoltare anche sui 102.1 a Roma..

    02/10/2012 alle 14:53
  37. Mimma #

    Io fino a qualche anno fa ascoltavo m2o ogni tanto perchè mettevano troppa musica tecno, commerciale, più x giovani diciamo.Ma ora da un paio d’anni a questa parte l’ascolto quasi tutto il giorno e mi piace molto come è cresciuta in questi anni, ora i programmi e la musica che passano accontentano anche quelli che nn siamo più ventenni come me…c’è la dance anni ’90 con Dino Brown e Alberto Remondini, c’è Dj Osso con la musica anni ’80 ( che io adoro )…c’è Mariolina che con le sue chiacchiere mi fa compagnia al lavoro e poi ci sono loro quelli di AQPP il mio programma preferito in assoluto. Leandro da Silva , Pippo lo Russo, Glauco di Mambro ecc….La mattina appena mi alzo appiccio subito la radio e li ascolto con molto piacere, mi fanno divertire con le loro battute e mi fanno compagnia mentre giro x casa e mi preparo x andare al lavoro, esco di casa nn dico col sorriso ma meno musona…bravi davvero tutti …ah dimenticavo c’è pure la musica house il giovedì notte con Henry Pass!!!….Com’è strutturata oggi mi piace e spero che continuino su questa linea.

    02/10/2012 alle 17:34
  38. Alb #

    Ma la Doriani c’è ancora che nessuno la nomina?

    03/10/2012 alle 07:34
  39. diego #

    beh visto quante radio ha cambiato potrebbe pure essere

    03/10/2012 alle 11:28
  40. djmarkos #

    c’è la doriani, sempre insieme a provenzano alle 16..
    il commento di mimma è eloquente,spiega la crescita e il successo (nel suo piccolo) di m2o,contro quei retrogradi che la vorrebbero di sola musica..avanti cosi!!

    03/10/2012 alle 16:10
  41. daniele #

    dove va m2o è un titolo proprio azzeccato….ascoltandola con attenzione mi sembra a tratti la deejay degli anni 90, quando c’erano bandini e marco biondi. occhio e orecchio a prendere le distanze da deejay…..se no il rischio è di avere due radio simili e farne le spese putroppo sarà la più piccola, m2o.

    03/10/2012 alle 22:44
  42. daniele #

    volevo aggiungere che selvaggia lucarelli è una bella novità alla radio. lei è simpatica e irriverente. inoltre , essendo da anni una che scrive un blog sul mondo dello spettacolo e della televisione ha molti contatti e sta già facendo molti scoop che stanno finendo sulla stampa e in rete…sarebbe stata perfetta dalle 18.30 alle 20 su radio deejay. mi stupisce come mai linus non c’abbia pensato e invece ha preferito sostituire platinette con un insignificante come zerbi. finchè si fa la radio degli amici questi sono i risultati…

    04/10/2012 alle 11:33
  43. djmarkos #

    veramente platinette è stata sostituita dalla bravissima laura antonini. zerbi è solo la spalla

    04/10/2012 alle 15:57
  44. Mauro RMIN #

    m2o sta cambiando era nel aria da tanto tempo …. speriamo che non faccia la fine di italianetwork ……….

    04/10/2012 alle 22:22
  45. Mattia #

    ma alessandro lippi non èpiu a m2o? questa settimana non condurrà la fine del mondo alle 18

    14/01/2013 alle 17:05
  46. Mattia #

    mi sa che ale lippi non è + a m2o…….

    28/01/2013 alle 18:11

Lascia un commento

Sondaggi: per aumentare l'affidabilità dei sondaggi da ora è necessario fare il login con le proprie credenziali facebook!     Vota ora »